ISTRUZIONI PER L''APPLICAZIONE DELLE NUOVE NORME TECNICHE DELLE COSTRUZIONI (D.M. 14-1-2008 E CIRCOLARE DEL 2-2-09)

Milano, 3 e 5 marzo 2010 -  Scarica qui il programma

Scarica qui la documentazione (solo per i partecipanti)

Corso di aggiornamento
           

Coordinatore: Giovanni Plizzari

PRESENTAZIONE
Con il DM del 14 gennaio 2008 e la Circolare Ministeriale del 2-2-09 sono state emanate le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni. Si chiude così un capitolo, alquanto travagliato, aperto con l’O.P.C.M. n. 3274 del 20 marzo 2003, “Primi elementi in materia di criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale e di normative tecniche per le costruzioni in zona sismica” e proseguito con il D.M. 14 settembre 2005 “Norme Tecniche per le Costruzioni”.
Il testo emanato si presenta in forma molto avanzata e moderna, e sensibilmente diverso dalle Norme di cui al D.M. 14 settembre 2005. Inoltre esso ha lo stesso formato degli Eurocodici, ossia è coerente con la loro impostazione. Tale semplificazione è stata possibile per il legame che le Norme Tecniche presentano con gli Eurocodici attraverso l’adozione di Appendici Nazionali studiate proprio per conseguire la massima coerenza.
Attualmente il quadro normativo nazionale, costituito dalle nuove Norme Tecniche, si presenta, sotto diversi aspetti, come un’evoluzione anche rispetto agli stessi Eurocodici, specie per quanto riguarda la progettazione sismica.
Con questo Corso si intende sottolineare le non poche novità introdotte nel nuovo testo, ivi comprese quelle del settore geotecnico, ed illustrare le parti di maggiore interesse per progettisti ed operatori nel campo delle strutture in calcestruzzo.
Il corso si propone di presentare la nuova Normativa Tecnica per le Costruzioni, mettendo a confronto le nuove regole con quelle previste dal DM 16-1-1996.
Gli argomenti trattati riguardano i nuovi principi di progettazione, basati sugli Stati Limite, ed i confronto con il Metodo delle Tensioni Ammissibili, evidenziando le situazioni nelle quali quest’ultimo è ancora applicabile. Nel corso si presenteranno i nuovi materiali previsti dalla normativa, con particolare riferimento agli acciai da carpenteria e da c.a. in aggiunta al calcestruzzo. Nel corso si tratteranno anche le nuove regole e le nuove tipologie di azioni previste, i principi di progettazione per le strutture in calcestruzzo armato e per le strutture sismoresistenti, in aggiunta alle nuove regole per la progettazione geotecnica.
Nella prima giornata del corso verranno presentate le nuove regole di progettazione e di verifica degli elementi strutturali. Nella seconda giornata si presenteranno alcuni esempi progettuale significativi per l’applicazione delle regole.

PROGRAMMA

Mercoledì 3 marzo 2010
08.30 Apertura della segreteria e registrazione
09.00 Introduzione e presentazione del corso - Bruno Finzi,  Ordine Ingegneri di Milano
09.15 La sicurezza, le prestazioni attese e i materiali per le costruzioni in c.a. - Giovanni PLIZZARI, Università di Brescia
11.15 Pausa
11.30 Azioni sulle costruzioni - Marco DI PRISCO, Politecnico di Milano
13.15 Pausa
14.30 Stati Limite Ultimi e di Esercizio nel c.a. - Sergio TATTONI, Università di Cagliari
16.15 Pausa
16.45 Progettare le strutture in legno - Giovanni METELLI, Università di Brescia
18.30 Dibattito e chiusura dei lavori

Venerdì 5 marzo 2010
09.00 La progettazione sismica nelle costruzioni in c.a. - Paolo RIVA, Università di Bergamo
11.00 Pausa
11.30 Le strutture prefabbricate - Giandomenico TONIOLO, Politecnico di Milano
13.15 Pausa
14.30 Esercizio sul progetto di elementi in c.a. - Giovanni METELLI, Università di Brescia
16.15 Pausa
16.45 Esercizio sulla progettazione sismica nel c.a. - Liberato FERRARA, Politecnico di Milano
18.30 Dibattito e chiusura dei lavori

Sede del corso
Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano
Corso Venezia 16, Milano